Sono tuttora giacenti presso la Ragioneria Territoriale dello Stato del Ministero delle Finanze somme depositate per oltre 9,8 milioni di euro spettanti agli aventi diritto per le indennità di esproprio e di occupazione temporanea relativamente alle particelle delle aree utilizzate per le abitazioni del progetto C.A.S.E, per i M.A.P. per le scuole M.U.S.P. e relative urbanizzazioni, realizzate conseguentemente al terremoto del 6 aprile 2009 nel Comune dell’Aquila e nei Comuni del Cratere.

Share